Metodologia

  • + -

    Come riuscire a incoraggiare la partecipazione civica al LL per lo sviluppo di un territorio smart?

    L’idea è quella di ispirarsi a fenomeni sociali di nuova generazione, come il Guerrilla Marketing, il Flash Mob e la Gamification, per attivare percorsi partecipati di sviluppo urbano e rendere l’interazione con la pubblica amministrazione ricreativa ed accattivante.

     

  • + -

    Come si realizza l’openness?

    L’openness, “apertura” si articola come segue:

    • Open Participation: gli utenti della piattaforma possono partecipare alla co-creazione dei servizi a loro dedicati nella stessa misura degli esperti, delle Pubbliche Amministrazioni e delle imprese coinvolte

    • Open Innovation: le innovazioni relative a uno specifico campo d’applicazione saranno condivise, adattate ed applicate ad altri contesti;

    • Open Government: attraverso le più avanzate tecnologie Internet, l’innovazione nel settore pubblico sarà sviluppata secondo i principi dell’apertura, della trasparenza e dell’inclusività dei cittadini e delle imprese nelle attività di decisione e di definizione di politiche;

    • Open Data e Linked Open Data: i dati e le informazioni di pubblico dominio rappresentano oggi un assoluto valore, in quanto permettono la creazione di servizi di nuova generazione, e costituiscono importanti spunti per la generazione di nuove idee e servizi dedicati all’interazione con altre organizzazioni, cittadini e imprese. Puglia Smart Lab supporta la pubblicazione e l’utilizzo di questi dati;

    • Open Source: infrastrutture tecnologiche, approcci metodologici e tutti i servizi forniti saranno basati su standard “aperti” in modo tale che siano fruibili da qualunque dispositivo e da favorire la diffusione virale su tutte le piattaforme d’innovazione in diversi contesti.

  • + -

    In che modo si sviluppa l’approccio co-creativo?

    L’approccio co-creativo, applicato nelle diverse fasi di sviluppo del prodotto/servizio:

    • Co-Experience: i cittadini collaborano tra loro, attraverso strumenti di comunicazione sia tradizionali sia moderni, al fine di identificare un bisogno individuale o collettivo;

    • Co-Development: insieme ai fornitori dei servizi, i cittadini collaborano per definire una soluzione e un piano per soddisfare i bisogni. In questa fase, possono essere previsti test delle soluzioni condotti direttamente dagli utenti potenziali;

    • Co-Delivery: è una fase di interazione tra utenti, sviluppatori e fornitori del servizio, in cui vengono scambiati feedback sull’avanzamento e sull’adeguatezza delle soluzioni rispetto ai bisogni;

    • Co-Evaluation: i cittadini hanno la possibilità di valutare costantemente i servizi e il loro eventuale aggiornamento nel tempo. Anche in questa fase, l’interazione tra fornitori di servizi e utenti sarà diretta.